Polpettone di patate e fagioli

SONY DSC

Una delle principali difficoltà nell’imbastire un menu vegetariano è trovare il secondo.
Che se magna un vegetariano?
Primi a iosa. Verdure. Patate al forno. Vellutate. Frutta e dolci. Ma di secondo?
E adesso che caspita mi invento?
Me lo sono sentita chiedere più e più volte, e se ho aperto questo spazio è per dare una mano a chi si ritrova la tegola tra capo e collo.
Le soluzioni ci sono, tranquilla, ed oggi te ne illustro una sciccosissima e facile facile, che puoi rifilare anche alla suocera rompiballe o all’amica perfettina (sai quella che sì, buono, ma lei lo fa meglio?). Un polpettone, sì, ma a base di patate lesse e fagioli borlotti.
Il segreto sta nell’usare i fagioli in scatola, immagine che sì, cozza un po’ con l’ideale di cucina sana e salutare eccetera eccetera, ma anche noi vegetariani abbiamo una giornata di ventiquattr’ore!

SONY DSC

 

INGREDIENTI
(per 6 persone; preparazione: 15 minuti; cottura: 65 minuti; difficoltà: media)

  • 300 g di patate
  • 400 g di fagioli borlotti già lessati
  • 2 uova
  • 1 cipolla
  • olio e.v.o.
  • sale qb
  • pepe qb
  • senape in polvere qb (facoltativo)
  • prezzemolo qb

 

SONY DSC
Pelo le patate, le taglio a tocchetti e le metto a lessare in acqua fredda leggermente salata per una ventina di minuti.
Scolo i fagioli dal liquido di conserva e li passo al passaverdure.
Scolo le patate e faccio lo stesso.
Unisco i due puré nella stessa ciotola.
A parte, batto le uova con un po’ di sale, il pepe, un pizzico di senape in polvere e il prezzemolo, e aggiungo il composto alla purea. Trito al coltello la cipolla e la faccio dorare in una padella con dell’olio extravergine d’oliva. Unisco al composto e lo lavoro fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Fodero uno stampo da plum cake con della carta da forno, verso il tutto, livello e via in forno preriscaldato a 200° per 35-40′.
Sforno, lascio raffreddare e porto in tavola.

Buon appetito!

SONY DSC

 

Nota Bene:

Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido, non aggiungere farina, ma versa della maizena o, meglio ancora, della fecola di patate. Prosegui a poco a poco, fino a raggiungere una consistenza ferma, ma non granitica.

Preferisco acquistare fagioli nelle confezioni di vetro o di tetrapak, piuttosto che quelle in lattina; si possono riciclare anche in casa e, soprattutto, non c’è alcun rischio che il metallo alteri il sapore del cibo.

Assicurati che il tuo puré sia tiepido prima di aggiungere le uova, se non vuoi che cuociano all’istante e creino un blob appiccicoso e filante.

Se non hai particolari esigenze e nessuno dei tuoi commensali soffre di celiachia, puoi anche ungere la teglia con un filo d’olio e.v.o. e spargere del pangrattato sul fondo per avere un effetto più bruschettato.

 

Annunci

5 pensieri su “Polpettone di patate e fagioli

  1. Il polpettone di patate e fagiolini è un classico della cucina ligure. Non ho mai provato a sostituirli con i fagioli borlotti, dev’essere buonissimo. No comment su quanto sia divertente pulire i fagiolini 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...